Auto Metano

Per poter procedere alla prova di revisione di un veicolo dotato di un impianto a METANO il Responsabile Tecnico deve preliminarmente verificare che sussistano le seguenti condizioni:
1. che sulla Carta di Circolazione sia riportata la presenza dell'impianto (sia nel caso in cui nasca all'origine in fase di produzione, sia nel caso in cui sia stato installato successivamente*);
2. che sia stata rispettata la data di scadenza  della prova periodica del serbatoio;
[* qualunque variazione strutturale, meccanica o dei requisiti di omologazione del veicolo deve essere sottoposta a visita di collaudo da parte del "Dipartimento Trasporti Terrestri (D.T.T.)", che in caso di esito positivo provvede all'aggiornamento della Carta di Circolazione]

Le bombole a Metano hanno un periodo di attività che può variare dai 4 ai 5 anni in funzione della tipologia:
- Serbatoi con Approvazione Nazionale presso GFBM (Gestione Fondo Bombole Metano) - 5 ANNI dalla data di prima immatricolazione o dell'aggiornamento della carta di circolazione, ATTENZIONE sempre entro il mese di scadenza
- Serbatoio Omologato secondo il Regolamento ECE/ONU R110 - 4 ANNI dalla data di prima immatricolazione o dell'aggiornamento della carta di circolazione, ATTENZIONE sempre entro il mese di scadenza

Come controllare la data di scadenza?
Se il veicolo nasce direttamento con l'impianto a Metano (generalmente sono omologati secondo regolamento ECE/ONU R110), la casa Costruttrice rilascia un attestato su cui è riportata la scadenza;
Se l'impianto è omologato con approvazione GFBM l'installatore rilascia un cartellino come da esempio

VI RICORDIAMO CHE: la circolazione con impianto di alimentazione alternativo SCADUTO è sanzionabile in base all'art.79 del CdS comma 1 e 4.

ATTENZIONE: la revisione di un veicolo dotato di impianto a Metano SCADUTO E' VIETATA, poiché vengono meno le condizioni di sicurezza! (Circolare ....)